Page 7 - Reporter settimanale 08 Giugno 2018
P. 7

www.reporter.it - mail: annunci@reporter.it Reggio Emilia7ATTUALITÀ REGGIO & DINTORNISPORTCULTURA & SPETTACOLIReggio EmiliaCereda-Costanza, coppia d’ASSI alla Galleria Bonioni ArteDall’8 giugno all’8 luglio una doppia personale da non perdereLa Galleria Bonioni Arte (Corso Garibaldi 43) pre- senta, dall’8 giugno all’8 luglio, “La sostanza del ri- cordo”, doppia personale di Andrea Cereda e Alessandro Costanzo. Curata da Matteo Galbiati, la mostra sarà inau- gurata venerdì 8 giugno dalle ore 18.Un progetto curatoriale che, per la prima volta, mette a confronto le esperienze ar- tistiche di Andrea Cereda e Alessandro Costanzo, sele- zionati dalla Galleria Bonioni Arte nell’ambito di Arteam Cup 2017.Nonostante percorsi differen- ti, i due artisti riescono a “in- contrarsi”, svelando inattese affinità poetiche e analogie di visione.“In entrambi – scrive Matteo Galbiati – la scelta di espri- mersi rispettivamente con la scultura e con la pittura, mezzi tradizionali, ritrova ine- dite modalità formali, eviden- ziando una comune attitudine e convergenza a rinnovarne i codici espressivi e a contami- narne le azioni, portando alla verità di opere che sommano i modi e i mondi di entrambi i linguaggi.Concretezza, memoria, tempo, spazio, colore, natura e artifi- cio trovano spazio per ‘muo- versi’ e ‘muovere’ le immagini in un concatenarsi di fenome- ni che svelano, poco per volta, il valore e il senso del loro fare che affida all’immagine il com- pito di testimoniare la sugge- stione di qualcosa che supera la contingenza del frammen- to reale costituito dall’opera stessa”.LA MOSTRAAndrea Cereda, artista brian- zolo di 57 anni, presenta una selezione di opere a parete e da appoggio composte da una pluralità di elementi, tut- te realizzate dal 2015 ad oggi. Per i suoi lavori utilizza prevalentemente ferri e la- miere recuperati da vecchi bidoni industriali, combu- sti, assemblati e tenuti insie- me da saldature “urgenti”. Materiali che evidenziano la storia e la memoria della ma- teria, con riferimento alle dina- miche umane, come ad esem- pio la necessità di adattarsi e trasformarsi per sopravvivere. Alessandro Costanzo, catane- se 27enne, espone una serie di lavori a parete di medie e grandi dimensioni, riferibili al biennio 2017-2018. La suaricerca, tesa all’approfondi- mento dell’idea di luogo inteso come spazio intimo, con parti- colare attenzione ai legami, ai flussi e all’osservazione delle masse, si caratterizza per la stratificazione dei materiali, la finitura con cera d’api e l’ap- plicazione di piccoli frammenti di carta, che si sollevano dal supporto occultando una por- zione del dipinto.INFO E ORARILa mostra – premio specia- le della Galleria Bonioni Arte conferito in occasione di “Ar- team Cup 2017” – è visitabile da martedì a domenica con orario 10-13 e 16-20. Ingresso libero.Per informazioni: tel. 0522 435765, www.bonioniarte.it, info@bonioniarte.it.Non è estate senza Barac- ca e Burattini, il festival organizzato dall'Associazione 5T che da 13 anni percorre la provincia reggiana portando nelle piazze e nei parchi le migliori produzioni di teatro di figura nazionali e inter- nazionali. L’edizione 2018, che si inaugura martedì 12 giugno, vede coinvolti 12 Comuni – Albinea, Bibbiano, Campegine, Casina, Cavria- go, Montecchio Emilia, No- vellara, Rubiera, Sant’Ilario, San Martino in Rio, San Polo d’Enza, Vezzano sul Crostolo, con la collaborazione di Arci Reggio Emilia e associazione Effetto Notte – per un totale di 23 spettacoli che fino all’8 settembre saranno ogni set- timana in un luogo diverso, dalla collina alla Bassa reg- giana, dall’Enza al Secchia. 23 serate dedicate non solo ai bambini, ma a tutti colo- ro che amano i burattini, le marionette e i sorprendenti linguaggi del teatro di figura. “Baracca e Burattini è un fe- lice esempio di rete culturale sul territorio – spiega Linda Eroli, presidente di 5T – che riunisce intorno a un progetto comune le diverse esperien- ze dei soggetti aderenti. Nel corso degli anni il festival ha sempre trovato nuovi partner e aumentato la ricchezza del cartellone. Si moltiplicano così le opportunità e si allar- gano gli orizzonti attraverso una condivisone di comuni-cazione, esperienze, processi virtuosi che arricchiscono e valorizzano ogni singolo luogo, favorendo la diffusione del te- atro nella provincia di Reggio Emilia. Siamo molto orgogliosi dei risultati ottenuti in questi anni, della qualità artistica sem- pre molto alta e delle relazioni costruite con i Comuni e con le associazioni che operano sul territorio provinciale Fonda- mentale anche il sostegno degli spettatori che seguono sempre numerosi e con entusiasmo le iniziative. La pluralità dei luoghi coinvolti, produce, inoltre, una piacevole mescolanza di spetta- tori che arrivano e si muovono di paese in paese per vedere gli spettacoli”. Si parte martedì 12 giugno alle 21.30 nel cortile della Scuola Calvino a Calerno, dove la compagnia I burattini della commedia porta in scena “Il dottore innamorato”, com- media brillante della tradizione emiliana che proietta lo spetta- tore in un’atmosfera senza tem-po. La compagnia modenese, capitanata dal burattinaio Moreno Pigoni, si distingue per una brillante riscoperta e reinvenzione della tradizio- ne burattinesca nostrana. Le risate e il divertimento sono assicurati per il pubblico di ogni età.L'edizione 2018 di Baracca e Burattini prosegue fino all’8 settembre, con un cartellone corposo e costellato di tap- pe preziose, per un viaggio ideale tra favole classiche, canovacci della tradizione, te- sti originali e novità letterarie. Con alcuni ospiti eccellenti, come la compagnia sarda Is Mascareddas che porta in scena Areste Paganos e i giganti, uno spettacolo cult già ospite dei maggiori festi- val internazionale di teatro di figura. Con un protagonista che si ispira alla tradizione iconografica sarda ma che ha riscosso successi in tutto il mondo.LA RASSEGNA: UN’ESTATE TRA... “BARACCA E BURATTINI”!


































































































   5   6   7   8   9