Ultimo aggiornamento : 10 Mag 2022, 9:50

Un nuovo disco per LASSOCIAZIONE

4 Apr 2022, 15:40 | Spettacoli | Scritto da : Reporter

Un nuovo disco per LASSOCIAZIONE

La band “appenninica” pubblica “Di cani, di lupi e d’umani”

 

Lassociazione, il gruppo nato nel nostro Appennino che festeggia quest’anno gli undici anni di attività, ritorna con un nuovo album di inediti. Il disco si intitolerà “di Cani di Lupi e d’Umani” ed è in fase di conclusione dopo alcuni mesi di intensa lavorazione. Il gruppo reggiano, che orgogliosamente testimonia la cultura della nostra terra, rappresenta una delle realtà più importanti di casa nostra e fin dall’inizio della propria storia ha raccolto intorno a se un folto pubblico di estimatori. E’ stato scelto per rappresentare l’Emilia Romagna ad Expo’ 2015, e  nella settimana dedicata alla Regione Emilia Romagna si è esibito al Padiglione Italia. La musica ancora una volta mette insieme folk e rock, suoni acustici ed elettrici che si amalgamano in una simbiosi perfetta e dove ogni musicista ha portato la propria differente esperienza. A testimonianza dell’attaccamento ai luoghi della nostra montagna, Lassociazione si è ritirata per incidere le proprie canzoni in un luogo magico, “Il castello di Marola”, un agriturismo avvolto nei castagneti nel comune di Carpineti, dove il gruppo ha condiviso una esperienza di vita insieme e dove il loro storico fonico Daniele Bagnoli, ha allestito un vero e proprio studio di registrazione e di regia adattandosi rispettosamente alla stupenda struttura in sasso e legno della casa. Il risultato è un album che cattura quella energia che la band esprime solitamente dal vivo ma ci sono anche momenti di pura poesia sia per ciò che riguarda la musica che il testo. “di Cani di Lupi e d’Umani” nasce da un’idea narrativa precisa, che si ispira ai grandi romanzi d’avventura di fine ‘800 inizio ‘900, dove gli uomini diventano eroi e sono pronti a sacrificare la loro stessa vita per un’idea, una visione. Un disco che sa di misticismo e spiritualità, parole che nascono dalla terra e che ritornano ad essa. Una “latitudine” di pensieri persi nelle lande desolate, nei territori impervi del nostro mondo e della nostra mente. In questo viaggio non siamo soli, ci sono cani, lupi, fuochi ardenti, spiriti, amori che si perdono e ricchezze che svaniscono, è un album che racconta della lotta per rimanere vivi… umani.        

Come il disco di debutto, anche questo è interamente cantato in dialetto.

Dopo due anni di fermo forzato dove anche chi fa musica ha subito un forte contraccolpo, Lassociazione ha scelto di coinvolgere i propri fan e chiunque si senta vicino a chi fa arte in tutte le sue forme, al viaggio di realizzazione del disco, contribuendo grazie ad una raccolta o crowdfunding che permetterà loro di portare a termine il progetto. In cambio, ci sono ricompense in edizione limitata per i sostenitori.

Tutte le informazioni necessarie sul sito di “Produzioni dal basso”.  


Lascia un commento