Ultimo aggiornamento : 28 Dic 2020, 12:27

Tappa reggiana per il GIRO D’ITALIA delle auto storiche

25 Giu 2020, 13:36 | Attualità News | Scritto da : Reporter

Tappa reggiana per il GIRO D’ITALIA delle auto storiche

Protagoniste in streaming le vetture della “Scuderia San Martino”

La Scuderia San Martino, anima pulsante del Museo dell’Auto di San Martino in Rio, ha partecipato nello scorso fine settimana all’evento web “ASI sulle strade d’Italia”, uno speciale Giro d’Italia, un raduno diffuso trasmesso in lunga diretta streaming sui canali Facebook e Instagram dell’Automotoclub Storico Italiano. I club federati ASI hanno mostrato le bellezze dei propri territori direttamente dall’abitacolo di fantastiche auto storiche in movimento. Francesca Manzini (vicepresidente della Scuderia e vicepresidente della commissione ASI Giovani) col papà Alberto Manzini a bordo della loro Lancia Flaminia Touring del 1962 hanno quindi partecipato come rappresentanti della Scuderia e hanno promosso la Motor Valley “vintage” reggiana; il loro tour è partito dal Museo dell’Auto ed è passato per Correggio, per poi fare ritorno al Museo stesso. Francesca e Alberto hanno quindi promosso a livello nazionale, oltre al Museo dell’Auto di San Martino in Rio, che raccoglie esemplari straordinari di vetture, anche la Collezione Salsapariglia che raduna motociclette, motori agricoli ed industriali etc, il  Piccolo Museo della Moto Bariaschi di Guastalla, che è una sorta di macchina del tempo che racconta gli anni del motociclismo in Italia dalla fine della Seconda Guerra mondiale agli anni ‘60 e la Collezione privata Old Racing Spare Parts di Mario Sassi, che si trova a Casalgrande, una raccolta d moto storiche ed altri oggetti del marchio Ducati dalle origini (1926) fino agli anni ‘90. Nel giro turistico la coppia di “ciceroni” ha anche mostrato e raccontato le bellezze artistiche di Correggio, come il Teatro Comunale Bonifazio Asioli, il Palazzo dei Principi, la Torre Civica, la Basilica di San Quirino (edificata tra il 1512 e il 1587), la statua di Antonio Allegri, corso Mazzini col Palazzo dell’Orologio, i Portici finendo col Torrione, interessante esempio di archeologia industriale. Le manifestazioni del settore sono ferme da molti mesi ma la ripresa è vicina e Scuderia San Martino sta già pianificando la partecipazione alle fiere di settore Motor Gallery a Modena (26 e 27 settembre) e Auto e Moto d’Epoca a Padova (22-25 ottobre).

La Scuderia, nata dalla passione di alcuni appassionati nel 1956, conta oggi circa 900 soci ed è il secondo Club più numeroso in Emilia-Romagna. Per anni ha anche custodito all’interno del suo Museo, la prima vettura costruita da Enzo Ferrari, la 815 Auto Avio Costruzioni, oggi facente parte della Collezione Righini di Castelfranco Emilia.


Lascia un commento