Ultimo aggiornamento : 20 Apr 2019, 8:01

Salati incassa l’appoggio di LEGAMBIENTE

12 Apr 2019, 12:00 | Attualità Ecologia News Politica | Scritto da : Reporter

Salati incassa l’appoggio di LEGAMBIENTE

Il candidato sindaco: “Da 11 anni faccio il volontario, l’ambiente non ha colore politico”

 

Buone notizie per Roberto Salati. Dopo quello dei “Leoni di Reggio”, gruppo facebook legato alla reggianità, arriva ora anche l’endorsement di Legambiente che, per bocca del suo responsabile locale Massimo Becchi, ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco del noto commerciante reggiano.

“Fino ad oggi non ho parlato della mia lunga militanza in Legambiente perché credo che l’amore per la natura e per il Pianeta non debba avere colori politici – dice Salati –  Alcuni mi hanno detto che, solitamente, chi ama l’ambiente alberga a sinistra. Certo, peccato che la distesa di cemento in piazza, con garage in vendita ai privati, sia opera del PD. Peccato che anche l’impianto di Biogas di Gavassa sia opera del PD. Ringrazio l’amico Massimo Becchi, presidente di Legambiente, per le dichiarazioni a mio favore. Non è semplice, a Reggio Emilia, dichiarare che il PD ti ha deluso e che hai deciso di credere nella più solida delle alternative. Ho apprezzato il coraggio di Massimo, che è soprattutto frutto di una lunga amicizia. Come pochi sanno, da più di 11 anni sono una Guardia Ecologica di Legambiente. Svolgo una costante opera al servizio di una delle associazioni più importanti per la città, che purtroppo è uno dei gruppi più trascurati dal PD reggiano, sempre intento a predicare in un modo e a praticare nel verso contrario. Ho passato la domenica mattina coi piedi nel Crostolo, a riempire sacchi con plastica e detriti di ogni tipo, mentre il nostro sindaco uscente era a fare proclami chissà dove. Il mio impegno per l’ambiente è garantito, è una delle mie battaglie da sempre, anche se non ho mai fatto molta pubblicità a questa mia militanza in Legambiente. La mia amministrazione sarà molto attenta alle questioni ambientali e cercherà di recuperare alla scellerata politica di questi padroni assoluti della cosa pubblica.
Ho letto del grande impegno di Rossella Ognibene nei confronti della natura e dell’ambiente: bene, non voglio costruire muri ma tendere una mano a forze nuove e a persone motivate. Sono pronto a confrontarmi con lei anche su questo tema, argomento dove sicuramente possiamo trovare diversi punti in comune.
A differenza che in altri schieramenti, sul nostro carro non c’è posto per tutti ma solo per chi ama Reggio per davvero”.


Lascia un commento