Ultimo aggiornamento : 18 Nov 2019, 9:32

RUBIERA: ALL’HERBERIA IL “PADRE NOSTRO” DI CASTELLANI E RAIMONDI

9 Nov 2019, 13:59 | Attualità Spettacoli | Scritto da : Reporter

RUBIERA: ALL’HERBERIA IL “PADRE NOSTRO” DI CASTELLANI E RAIMONDI

Con lo spettacolo “Padre nostro” della compagnia Babilonia Teatri di Enrico Castellani e Valeria Raimondi prende ufficialmente il via sabato 9 novembre alle ore 21 la stagione di prosa 2019/2020 del Teatro Herberia di Rubiera.

Scritto da Enrico Castellani e Valeria Raimondi, prodotto da La Corte Ospitale e Babilonia Teatri, coprodotto da Operaestate Festival Veneto, Padre nostro vede protagonisti in scena Maurizio, Olga e Zeno Bercini.

Un padre e i suoi due figli, uniti e distanti, Ugo bulldog inglese compagno fedele, la voce di Tom Waits in sottofondo, e le parole dei figli e del padre.

Babilonia Teatri è una formazione entrata con passo deciso nel panorama teatrale contemporaneo distinguendosi per un linguaggio che a più voci viene definito pop, rock, punk. Drammaturghi, autori, registi e attori, Castellani e Raimondi hanno base a Verona e dirigono la compagnia dalla sua nascita, occupandosi dell’ideazione, della scrittura, della messa in scena, della regia e in molti casi dell’interpretazione dei lavori del gruppo.

Babilonia Teatri vince nel corso degli anni numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Scenario, due premi Ubu, il premio Hystrio alla drammaturgia, il premio Franco Enriquez per l’impegno civile, il Premio Associazione Nazionale dei Critici di Teatro, il Leone d’argento per l’innovazione teatrale alla Biennale di Venezia. Zeno e Olga Bercini sono i due figli di Maurizio. Zeno Nasce a Parma il 16 dicembre 1995. Olga nasce il 15 maggio del 2002, porta il nome della nonna materna, cavallerizza. Entrambi iniziano a recitare molto presto con i genitori Maurizio Bercini e Marina Allegri prendendo parte a numerosi spettacoli. Olga ha già collaborato con Babilonia Teatri alla creazione di De rerum natura nel 2011e Lolita nel 2013.

Biglietti da 14 a 20 euro.


Lascia un commento