Aggiornato : 20 Giu 2018 13:00

Per Claudia Salerno sono pugni da KO

11 Giu 2018 | Sport | Scritto da : RWS

Per Claudia Salerno sono pugni da KO

Ennesimo trionfo per la “guerriera” della boxe reggiana

 

Ennesimo trofeo in bacheca per il pugilato reggiano: la guerriera della Boxe Tricolore Olmedo e della Nazionale Claudia Salerno si è ‘laureata’ per il secondo anno consecutivo campionessa italiana universitaria. L’anno scorso, sul ring di Catania, la 21enne studentessa in Scienze della Comunicazione aveva conquistato il prestigioso titolo nella categoria 69kg, quest’anno si è affermata nella categoria inferiore dei 64kg a Termoli in Molise, sbaragliando tutta l’agguerrita concorrenza.

In semifinale la Salerno ha sconfitto Camilla Panatta del Lazio, già battuta nel 2017 in finale, seguendo alla lettera la tattica preparata insieme al maestro Michael Galli che come sempre la seguiva all’angolo. La reggiana ha fin da subito aggredito l’avversaria, lavorando dalla corta distanza ed impedendole di sfruttare la propria mobilità di gambe. Netto il verdetto ai punti in favore della portacolori della Olmedo.

Nella finalissima è andata in scena una dura battaglia con la forte toscana Irene Spagnoli. Il divario non è stato netto come in semifinale, ma la tattica aggressiva della Salerno ha comunque funzionato a dovere, permettendole di conquistare l’ambito trofeo di misura ai punti.

“Questa vittoria – ha commentato Claudia – mi ha sicuramente ripagata di tutti i sacrifici fatti, ma si punta sempre più in alto e la preparazione continua. Sono sicura che questo successo servirà da stimolo anche a tutti i miei giovani e ambiziosi compagni di palestra”.

Ora la campionessa italiana universitaria vanta un record di 24 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte su 37 incontri disputati, e si sta già allenando in vista del Torneo del Guanto d’Oro che si terrà dal 13 al 15 luglio a Rivisondoli in Abruzzo.

 


Lascia un commento