Ultimo aggiornamento : 7 Dic 2018, 9:57

PEGGIO EMILIA: Parco Ottavi

1 Ott 2018, 7:00 | Attualità Politica | Scritto da : RWS

PEGGIO EMILIA: Parco Ottavi

I due laghetti in stato di degrado e abbandono: ma dal Comune tutto tace…

 

Sì ok, siamo la città più “social” d’Italia. Sì ok, è tutta colpa di quei “cattivoni” della Lega se non arrivano i soldi per mettere a posto le Reggiane. Sì ok, sì ok. Ma intanto i reggiani continuano a vivere situazioni paradossali dove il degrado e l’abbandono vanno ad attecchire in situazioni che hanno visto l’Amministrazione comunale impegnarsi anche con denaro pubblico. Come nel caso di Parco Ottavi.

Le foto inviatesi dal lettore Andrea Barani sono eloquenti. Quello rappresentato è uno dei due laghetti presenti nell’area del parco dedicato alla memoria di Nilde Iotti (che probabilmente si starà ribaltando nella tomba…).

In particolare, il lago Sud, presenta uno stato di degrado vergognoso e inaccettabile per una città come Reggio che fa dell’ambiente e della sostenibilità il suo “mantra”.

Il lago sud, come si vede dalle foto, è completamente abbandonato, quasi del tutto asciutto. Con la conseguente moria di pesci, tartarughe, uccelli e piante acquatiche.

Più volte i residenti si sono interessati e con senso civico hanno perso tempo e pazienza per contattare il Comune e i Vigili urbani. Ma la situazione resta questa.

Il parco, che ricordiamo essere “pubblico”, necessiterebbe di cura e manutenzione ordinaria e, a questo punto, anche straordinaria.

Il Comune dovrebbe quanto meno lanciare un segnale di attenzione verso i residenti e le centinaia di reggiani che pagano le tasse e che transitando in uno dei pochi parchi in quella zona di Reggio avrebbero tutto il diritto di non vedere questo scempio frutto non del clima tropicale, non di Salvini e Di Mario, ma soltanto dell’incuranza. O forse dell’incompetenza.


Lascia un commento