Ultimo aggiornamento : 19 Set 2022, 12:15

OSCAR DEL BASKET, Quattro Castella capitale italiana

19 Feb 2017, 12:30 | Attualità News Sport | Scritto da : Reporter

OSCAR DEL BASKET, Quattro Castella capitale italiana

Da Kaukenas a Proli, da Buscaglia a Della Valle: a Montecavolo il meglio della pallacanestroWatch Full Movie Online Streaming Online and Download

Dopo Rimini, che nel week end ospita la final eight di Coppa Italia, sarà infatti la cittadina matildica a diventare “cuore pulsante” del movimento cestistico nazionale con la cerimonia ufficiale del 31esimo Premio Reverberi – Oscar del Basket in programma lunedì 20 febbraio a partire dalle ore 18.
Una capitale vera e propria visto che nell’aula magna della nuova scuola primaria di Montecavolo, sede per il terzo anno consecutivo della manifestazione, ci sarà anche il numero 1 dello sport italiano, il ministro Luca Lotti, accompagnato al Premio Reverberi dal presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò, dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e dal sottosegretario regionale con delega allo sport Andrea Rossi.
“La presenza del ministro Lotti – dichiara il sindaco Andrea Tagliavini – ci riempie di orgoglio e soddisfazione. La sensibilità e l’attenzione del Governo confermano la crescita della nostra manifestazione che in questi anni ha visto transitare da Quattro Castella il gotha del mondo sportivo non solo italiano”.
Come ogni anno a condurre le danze ci sarà la collaudata coppia Lorenzo Dallari e Franco Montorro supportata dalle incursioni al microfono del patron Gian Matteo Sidoli.

I PREMIATI
Ma protagonista sarà anche, ovviamente, il basket giocato con i nomi dei vincitori dei premi relativi alla stagione 2015/2016. A cominciare da Amedeo Della Valle (miglior giocatore italiano) e Cecilia Zandalasini (miglior giocatrice italiana).
Al coach di Trento Maurizio Buscaglia sarà consegnato il premio come “miglior allenatore”, mentre il premio come “miglior arbitro” va al veterano dei fischietti, il livornese Dino Seghetti.
Alla “voce” di Sky Paola Ellisse verrà conferito il premio come “miglior giornalista”, mentre il presidente dell’Olimpia Milano Livio Proli riceverà il premio di “Personaggio dell’anno”.
Tra i premi speciali menzione per Alfredo Marson, imprenditore e presidente della “Briantea84” società di basket in carrozzina e sport paralimpici, mentre al patron della Schio Basket, l’imprenditore Marcello Cestaro, va il riconoscimento per il “Contributo al basket italiano”. All’ex cestista, allenatore e dirigente Santi Puglisi verrà tributato il “Premio alla carriera”. Onore anche ai 50 anni di storia della U.S.Reggio Emilia che riceve il Premio speciale “Piccinini” e alla Pallacanestro Biella cui la Fip ha assegnato il premio speciale per il settore giovanile.
Grande attesa anche per l’arrivo di Rimantas Kaukenas, uno degli idoli dei tifosi reggiani, cui verrà assegnato il Premio “Basket&Solidarietà” per il suo impegno nel sociale.

SPORT E MUSICA
Una nota di colore: quest’anno il premio si apre anche al mondo della cultura e dello spettacolo sempre con un filo rosso che lo lega al mondo del basket.
A ritirare il Premio Champion infatti sarà il fondatore e cantante degli Stadio, Gaetano Curreri, grande appassionato di basket e noto tifoso della Fortitudo Bologna.
“E’ bello scoprire che anche i personaggi famosi in un campo come quello dello spettacolo coltivano passioni come quella del basket – dice l’assessore comunale allo sport Danilo Morini – Il Premio Reverberi non premia solo le professionalità, ma premia anche le passioni. Come quella di Curreri, il cui amore per la pallacanestro è noto e che ha accolto con entusiasmo la decisione di assegnare a lui il Premio speciale Champion”.
“In un’annata ricchissima di premi – aggiunge Curreri – il primo Oscar della mia vita me lo dà il basket. Grazie a tutti e viva la pallacanestro!”.

#gallery-80 {
margin: auto;
}
#gallery-80 .gallery-item {
float: left;
margin-top: 10px;
text-align: center;
width: 33%;
}
#gallery-80 img {
border: 2px solid #cfcfcf;
}
#gallery-80 .gallery-caption {
margin-left: 0;
}
/* see gallery_shortcode() in wp-includes/media.php */


Lascia un commento