Ultimo aggiornamento : 14 Lug 2021, 9:00

Newton, un “cecchino” per i DIAVOLI

25 Giu 2020, 13:40 | News Rugby Sport | Scritto da : Reporter

Newton, un “cecchino” per i DIAVOLI

Il 30enne mediano gallese rinforza il settore dei calciatori in casa VALORUGBY

Dategli un pallone e fatelo calciare. Il risultato sarà sempre lo stesso, che siano i pali di un campo da rugby o una porta di calcio. Daniel Newton, 30 anni, mediano di apertura gallese, sulla precisione al piede ci ha costruito una carriera coi fiocchi ed ora, dopo quattro stagioni ai Medicei Firenze, approda alla corte dei Diavoli vestendo la maglia del Valorugby.

“E’ un acquisto molto importante per noi – commenta il direttore tecnico e allenatore dei Diavoli Roberto Manghi– Perché con la sua facilità di calcio, in particolare con il drop, ci viene a dare un’arma in più da sfruttare soprattutto nei finali di partita. In queste ultime due stagioni ci siamo fronteggiati più volte e lo abbiamo potuto ammirare da vicino. Alle doti sul campo abbina valori umani di spessore, è quindi un profilo perfetto per la nostra squadra. Dan è uno specialista del piede e viene a rinforzare un settore già di primo livello grazie all’abilità di Farolini e Gennari, tra i migliori specialisti italiani”.

Originario di Carmathen, Newton può ricoprire il doppio ruolo di apertura ed estremo. Alto 1,74 per 84kg di peso ha iniziato la sua carriera nella madrepatria vestendo la maglia del Llanelli Scarlets. Dopo una stagione con il London Scottish, nel 2016 sceglie il progetto dei Medicei Firenze per la sua prima esperienza in Italia. Quattro stagioni condite dalla promozione in Top 12 nel 2018 e numeri da record per il club toscano: 85 presenze, 765 punti, 136 calci piazzati e 164 trasformazioni. Lo scorso anno per lui 13 partite (due volte premiato come MVP dell’incontro) con una meta, 2 drop, 17 calci piazzati e 25 trasformazioni. Nel suo curriculum anche diverse presenze con le nazionali giovanili gallesi.

“Non è stato facile lasciare Firenze dopo quattro bellissime stagioni. Ringrazio tutti, ma avevo bisogno di una nuova sfida, quella per l’alta classifica e qui a Reggio credo ci siano tutte le condizioni per raggiungere obiettivi ambiziosi”, le sue prime parole da Diavolo.


Lascia un commento