Ultimo aggiornamento : 22 Lug 2019, 7:00

Maschere e carri allegorici alla corte del CASTLEIN

15 Feb 2019, 11:03 | Attualità News Spettacoli | Scritto da : Reporter

Maschere e carri allegorici alla corte del CASTLEIN

Dopo il rinvio del 10, a Castelnovo Sotto il 17 febbraio cominciano le sfilate del CARNEVALE

Dopo il rinvio per maltempo della prima domenica di sfilate, a Castelnovo di Sotto cresce l’attesa per la 133esima edizione del Carnevale del Castlein. La manifestazione si svolgerà il 17 e 24 febbraio, per concludersi il 3 marzo con la consegna dell’ambito gonfalone alla scuderia vincitrice.

 

CARRI E SCUDERIE

Eccoi nomi dei carri scelti dalle squadre in gara, che puntano ad aggiudicarsi il primo posto, che nel 2018 fu di Avis. I campioni in carica sfileranno quest’anno con “Som al capolinea”; la Montagnola presenterà “Una vita in vacanza e la scimmia che balla”, mentre la Scuola dell’infanzia Girasole-Palomar proporrà “Un lunedì da pinguini”.  La Belvedere 3.0 metterà in pista “Cattivi con il sorriso”, opera ispirata ai personaggi malvagi dei cartoni animati, mentre Club 69-Classe 96, che quest’anno festeggerà i 50 anni di attività, sfilerà con il carro “A spasso con gli dei” che si rifà alle divinità dell’antica Roma. Si prosegue con la Fiac che ha realizzato “Non fermate le cicogne” e la Junior che proporrà il carro “Il bosco in festa”. I Sabèr gareggeranno con “Alla corte dei Saber” che avrà come protagonista la maschera del conduttore televisivo Bruno Vespa. La scuderia Olimpia 2 ha realizzato “Scacciaguai”, un carro che riproduce le principali maschere della tradizione napoletana con tanto di oggetti scaramantici portafortuna. Sarà “Cavalcando arcobaleni” il nome dell’opera della Scuola d’infanzia Villa Gaia, mentre gli Amigos locos punteranno sulla “Locomotiva Pegasus”. Infine I ribelli presenteranno la mascherata a piedi dal titolo “L’è ‘dmei rider che sigher”.

GLI OSPITI

Saranno tanti anche gli ospiti che parteciperanno al Carnevale: il 17 febbraio sarà il Gruppo Folkloristico Pavullese ad animare la festa; il 24 febbraio arriverà la banda cittadina con majorette di Villa Estense (Padova) e il 3 febbraio si esibirà la Angiolo del Bravo di San Miniato di Pisa.

IL MANIFESTO

Una volta svelato il programma è stato il momento della presentazione del manifesto ufficiale della manifestazione: un’opera realizzata dalla studentessa Aurora Cascino che frequenta la classe quinta A dell’istituto Chierici di Reggio. Il suo disegno è stato il più votato dalla giuria del Carnevale, tra i 40 che erano stati proposti dagli allievi. Queste altre opere saranno comunque esposte in sala Bianca Magnani dal 9 febbraio al 4 marzo.

EVENTI COLLATERALI

Il 12 maggio prossimo, in occasione dei 400 anni dalla traslazione dell’immagine della Madonna dalla parete esterna all’interno della basilica della Ghiara, avvenuta nel 1619, un carro allegorico realizzato dai volontari del Carnevale, che rappresenterà Maria che calpesta un drago, sfilerà dal Duomo di Reggio alla Basilica della Giara, partecipando così alle celebrazioni del quadricentenario.

Ma non è finita qui, perché durante la festa castelnovese il Museo della maschera sarà aperto. Ecco i giorni in cui sarà visitabile: lunedì e sabato dalle 10 alle 12 e domenica dalle 10 all12 e dalle 14.30 alle18. Al suo interno sarà allestita la mostra “Illo, l’arte della creta nel museo della maschera” dedicata a Illo Mainini, inaugurata lo scorso 9 febbraio. 

L’ingresso alla kermesse costa sei euro, i bambini fino a 13 anni entrano gratis. 

Ulteriori informazioni sul sito www.alcastlein.it.

 


Lascia un commento