Ultimo aggiornamento : 13 Mar 2020, 10:28

MAGATI, l’Ausl chiude il Pronto Soccorso

7 Mar 2020, 10:11 | Attualità News Salute | Scritto da : Reporter

MAGATI, l’Ausl chiude il Pronto Soccorso

Polemiche per la decisione di coinvolgere anche il Punto nascite

Ausl di Reggio Emilia nella bufera dopo la decisione di procedere ad una riorganizzazione temporanea e complessiva della rete ospedaliera provinciale, volta ad affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus. Si è decisa la chiusura temporanea, dal primo marzo, dei Pronto Soccorso degli Ospedali di Correggio e Scandiano, che non presentano caratteristiche logistiche e strutturali adeguate.

Per l’Ausl è infatti indispensabile concentrare le procedure di identificazione dei casi sospetti di infezione da Covid-19 nelle strutture ospedaliere e nei Pronto Soccorso più attrezzati e idonei ad una gestione appropriata e in condizioni di sicurezza per pazienti e operatori.
Per le stesse ragioni, a Scandiano chiude temporaneamente anche il Punto Nascite e le donne a termine di gravidanza saranno contattate dalla Direzione di Distretto per condividere la nuova sede del parto. L’attività consultoriale proseguirà invece normalmente, così come l’attività ginecologica. La chiusura del Punto Nascite, inoltre, consentirà di rendere disponibili anestesisti per le terapie intensive e la rianimazione, in caso di necessità. 
In entrambi gli ospedali continuerà ad essere svolta tutta la consueta attività ambulatoriale e di degenza ed entrambe le sedi potranno inoltre essere individuate per l’erogazione di prestazioni specialistiche per cittadini residenti in altri distretti, a supporto degli ospedali impegnati invece nell’assistenza di pazienti positivi al Covid-19.
Al termine del periodo di emergenza verranno riattivati tutti i servizi temporaneamente sospesi.
I cittadini del distretto di Scandiano potranno rivolgersi, in caso di necessità non legate all’infezione COVID-19 (per cui ricordiamo è necessario contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia, il pediatra o la guardia medica) al Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, mentre quelli del distretto di Correggio potranno rivolgersi all’ospedale di Guastalla.


Lascia un commento