Ultimo aggiornamento : 22 Ott 2021, 15:59

Lassociazione presenta il suo “Viaggio immaginario”

3 Lug 2015, 17:14 | Attualità News Spettacoli | Scritto da : webrep

Lassociazione presenta il suo “Viaggio immaginario”

All’agriturismo “La Quercia” di Canossa anteprima del nuovo disco della band.
Musica e impegno sociale: è con questo obiettivo che Lassociazione sabato 4 luglio all’agriturismo della Cooperativa Sociale “La Quercia” in via Crognolo 16 a Canossa, presenterà il nuovo lavoro, un cd+dvd dal titolo “Appunti da un Viaggio Immaginario” registrato interamente dal vivo in occasione del concerto al teatro Asioli di Correggio il 10 gennaio 2015. La serata avrà inizio dalle ore 19 con la presentazione ufficiale del doppio lavoro uscito il 23 giugno scorso. Alle ore 20 verrà organizzata una cena a buffet mentre il concerto si terrà alle 21.30. La serata viene proposta con l’intento di raccogliere fondi, sarà inoltre un’occasione per l’Agriturismo La Quercia per far conoscere e degustare i suoi ottimi prodotti biologici. La Quercia deve il suo nome all’albero secolare che si trova all’interno dello splendido borgo e fa parte della rete “Collina-Quercia-Vigna” fondata da don Lorenzo Braglia, una cooperativa basata su solidarietà e ambiente per rispondere al disagio sociale, con particolare attenzione alla tossicodipendenza, offrendo servizi di accoglienza. Per quanto riguarda le scelte ambientali, le tre cooperative fin dall’inizio del loro percorso hanno scelto di utilizzare modalità rispettose dell’ambiente (prima biologiche e quindi biodinamiche) nelle attività di lavorazione dei campi e negli allevamenti. Le tre cooperative, sono le sedi presso cui si svolge un programma terapeutico articolato in due fasi, per persone con problemi di dipendenza patologica. Nel corso degli anni, notevoli trasformazioni hanno segnato il cammino e l’origine delle tre cooperative che si sono nel tempo differenziate tra loro, ma le cui scelte continuano a caratterizzarle in modo significativo: il gruppo degli ospiti è numericamente contenuto, il clima all’interno delle cooperative è di tipo familiare, le relazioni tra chi vive, gli ospiti e gli operatori, sono molto dirette, empatiche, ravvicinate e facilitano lo svilupparsi di quei sentimenti di appartenenza ad un gruppo che permettono di cominciare a ritenere possibile affrontare i propri problemi, soprattutto per sé stessi. Ed è proprio all’interno di questa splendida cornice che Lassociazione desidera festeggiare insieme ai fans l’uscita del nuovo “Appunti da un viaggio immaginario”, un cd+dvd che raccoglie brani tratti dai precedenti tre album riproposti con nuovi arrangiamenti ed impreziosito da due brani inediti. Prendendo spunto da “Le città invisibili” di Italo Calvino, questo spettacolo vuole raccontare l’ultima, la più antica o forse l’immaginaria frontiera Appenninica. Vi si racconta una “fiaba popolare” dove la precisione e il luccichio lasciano il posto alle situazioni, alle frasi, alle formule. Un quadro che vede come protagonista gente semplice, con la sua storia che testimonia la cultura e i valori della propria terra, evidenziando in realtà temi universali e senza tempo che appartengono ad ogni uomo. Di forte impatto emotivo sono ricorrenti nei testi il bisogno della ricerca di un rapporto più rispettoso con la natura ed i suoi elementi, esseri umani compresi. Mai come in questo viaggio tanto sembra più vero di quello che viene raccontato. Info e prenotazioni 348-3397551/347-9551953.