Aggiornato : 17 Lug 2018 6:00

L’arte di piegare la carta

11 Apr 2018 | Spettacoli | Scritto da : RWS

L’arte di piegare la carta

A Georgica 2018 i colorati ORIGAMI di Simona Fagiani

 

 

Simona Fagiani, atelierista che da diversi anni si occupa di attività ricreative, di sperimentazione ed espressione, sarà a Georgica 2018 al lido Po di Guastalla per far conoscere l’arte dell’origami: un laboratorio permetterà ai partecipanti di realizzare piante, fiori e foglie interamente di carta!

Sotto l’ombra di un gazebo, nella cornice naturalistica del Fiume Po, gli adulti avranno la possibilità di sperimentare questa antica tecnica, attraverso un corso pensato appositamente per loro, i cui risultati potranno poi essere esposti oppure conservati come ricordo.

La passione di Simona per l’origami, è nata da una ricerca fatta sul materiale carta e sulle possibilità che il supporto consente. Oggi Simona condivide la sua esperienza all’interno dei laboratori che l’Atelier di Palazzo Ducale offre alle scuole ed organizzando corsi serali per adulti.

Le applicazioni dell’origami nella vita di tutti i giorni sono sempre più frequenti: si pensi all’airbag delle auto in cui la tecnica dell’origami è applicata al fine di piegare nel minimo spazio una data superficie in modo che si espanda con il minimo sforzo alla massima velocità; la lente del telescopio Hubble è stata “spedita” nello spazio piegata in modo tale che, una volta a destinazione, si potesse riaprire con un semplice clic; altri esempi sono gli stent della chirurgia vascolare ispirati alla tecnica dell’origami e l’uso dell’origami per il recupero e la cura di soggetti con disturbi psicologici.

L’arte degli origami è affascinante. Richiede diligenza, concentrazione, precisione, regole che danno origine ad una moltitudine di forme, che prendono vita da un semplice foglio di carta e dalle pieghe di mani sapienti. Il grande maestro Yoshizawa diceva: “Quando le mani sono impegnate, il cuore è sereno”.

 


Lascia un commento