Ultimo aggiornamento : 12 Nov 2018, 15:40

Jazz e Sacro in San Giorgio

19 Ott 2018, 16:58 | Spettacoli | Scritto da : RWS

Jazz e Sacro in San Giorgio

Nella chiesa di via Farini un originale concerto di “Soli Deo Gloria”

Domenica 21 ottobre 2018, alle ore 18, la Chiesa di San Giorgio in via Farini ospita “Stylus phantasticus. Libere sperimentazioni, invenzioni, diminuzioni, discanti, melismi jazz tra polifonia e contrappunti improvvisati”, un concerto ideato da Silvia Perucchetti e Simone Copellini e proposto ai reggiani nell’ambito della rassegna “Soli Deo Gloria”.

Oltre a Simone Copellini (tromba, flicorno), Patrizio Ligabue (didgeridoo, canto armonico), Leonardo Pini (liuto) ci sarà il Coro della Cappella Musicale San Francesco da Paola diretto da Silvia Perucchetti.

“Stylus phantasticus” richiama immediatamente alla memoria il rivoluzionario CD Officium, pubblicato nel 1994 dall’Hilliard Ensemble insieme al sassofonista norvegese Jan Garbarek, in cui polifonia antica e canto gregoriano si sovrappongono felicemente alla voce di uno strumento impiegato tipicamente nel jazz, nel tentativo di esplorare quella “zona di penombra” sì studiata, ma ancora misteriosa fra tradizione orale (il canto medievale precedente la messa per iscritto della polifonia) e la nascita di una cultura nuova, essenzialmente basata sulla scrittura.

Il progetto, ideato da Silvia Perucchetti e costruito insieme al trombettista Simone Copellini, intende riflettere sui punti di contatto fra musica antica e jazz: entrambi i repertori presentano infatti l’improvvisazione come elemento fondante, e ciò che si trova fissato sulla carta non consiste, tanto per il cantore o lo strumentista antico quanto per il jazzista, nelle uniche note da suonarsi concretamente; al contrario,  l’esecutore era/è libero di ornamentare, abbellire, riempire e a volte improvvisare ampiamente. Così, le melodie antiche cantate dal coro divengono la materia prima da plasmare e con cui giocare utilizzando le modalità e le regole del jazz. Ingresso libero.


Lascia un commento