Ultimo aggiornamento : 10 Giu 2022, 10:14

Il GRAN PINO di Cavriago si fa bello!

18 Mar 2022, 10:28 | Attualità | Scritto da : Reporter

Il GRAN PINO di Cavriago si fa bello!

Il Gran Pino per Cavriago e i suoi abitanti non è solo il cedro (Cedrus atlantica) di oltre 30 metri di altezza che svetta vicino al Sagrato della Chiesa di San Terenziano ma è anche il protagonista di racconti, storie e aneddoti.

E’ stato quindi accolto con estrema soddisfazione il finanziamento che il Comune ha ottenuto per la manutenzione straordinaria di questa pianta. Perché manutenere significa prendersi cura, letteralmente tenere per mano. E quando la manutenzione deve essere fatta su una pianta così preziosa sotto tutti i punti di vista, il finanziamento e la programmazione dei lavori sono fondamentali. Non ci si limiterà infatti alla rimozione dei rami secchi e al diradamento della chioma dove necessario, ma verrà sistemata tutta l’area intorno.

I lavori sono iniziati lo scorso 14 marzo con l’obiettivo di dare respiro alle radici del Gran Pino. Verranno rimossi giochi, panchine e la recinzione, questo permetterà alla ditta specializzata in arboricoltura alla quale saranno affidati i lavori, di effettuare il decompattamento dell’area per migliorare la qualità del suolo nel quale affondano le radici. Successivamente inizieranno i lavori di rimonda del secco e la prima riforma della chioma. Gli esperti potatori, in tree-climbing, saliranno sul Gran Pino: questa tecnica consente di effettuare un lavoro di grandissima precisione e rispetto di un monumento verde come è il nostro grande gigante. La prima parte dei lavori si concluderà con la cippatura di tutto il materiale di risulta della potatura che verrà distribuito sotto il Cedro, nell’area di rispetto delle radici per ridare al terreno ciò che in un ambiente naturale si trasformerebbe in nutrimento per la pianta stessa.

In un secondo momento verrà impiantata una nuova recinzione di pregio per delimitare l’area di rispetto delle radici e ridurre di calpestio, inoltre sarà montato un cartello esplicativo dove, secondo le norme regionali, sarà raccontata la storia e le caratteristiche della pianta.

L’intervento di manutenzione straordinaria per il nostro Gran Pino e ripristino dell’area circostante, per il 2022, ha ricevuto un finanziamento di circa 12.000 euro dal Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della montagna della Regione Emilia Romagna.


Lascia un commento