Ultimo aggiornamento : 14 Lug 2021, 9:00

I COCKTAIL dell’ESTATE!

6 Lug 2020, 16:53 | Cibo | Scritto da : Reporter

I COCKTAIL dell’ESTATE!

Qualche “dritta” sui drink del momento

Si profila un’estate 2020 del bere miscelato all’insegna delle tradizioni e dei prodotti italiani dopo l’esperienza del lockdown. Le proposte “mixology”, dopo la quarantena, saranno con cocktail in abbinamento anche ad una cucina italiana, mediterranea, molto fresca, questo almeno secondo gli esperti del settore. Il bere in sicurezza e comfort sarà all’insegna di ricette semplici per cocktail esteticamente belli, ma semplici per struttura che però affascinano per colore e magari sorprendano.

 

BELLINI EVERGREEN

Al banco bar è prevista, una nuova stagione del Bellini, purea di pesca bianca e prosecco o bollicine spumante. La scelta orientata al made in Italy e in particolare alla filiera corta è in particolare rilevata dal bartender della Costa Rica Magdalena Rodriguez. “Anche nella mixology l’esperienza epocale che abbiamo vissuto – spiega la bartender – ha rafforzato una tendenza che già cominciava a mettersi in mostra, e cioè un quasi bisogno e un desiderio di stringersi intorno alle tradizioni, ai prodotti italiani, una scelta orientata al made in Italy e in particolare alla filiera corta”. La bartender sottolinea inoltre che “si fa sempre più attenzione alla provenienza dei prodotti privilegiando così come nel cibo prodotti che sembrano regalare benessere. Le tecniche tradizionali e un’attenta ricerca sulla qualità degli ingredienti risulteranno vincenti così come sempre più forte è il bisogno di sostenibilità”.

 

A TUTTO GIN!

Per gli appassionati di gin si prospetta un’estate tutta da bere. Dall’Irlanda del Nord, infatti, arrivano, prodotti di prima qualità ideali per un cocktail dal sapore forte. “Shortcross Gin”, il primo gin artigianale in Irlanda del Nord, è famoso per il suo sapore aromatico ed eccezionalmente morbido, questo liquore dà il meglio di sé quando è servito con una guarnizione di scorza di arancia.  I sostenitori del classico gin secco invece, devono provare “Jawbox Gin”, primo gin single estate in Irlanda, a base di cereali coltivati nella Echlinville Estate, famosa anche per i suoi whiskey. I suoi creatori raccomandano di degustarlo con ginger ale, foglie di menta e uno spicchio di lime fresco. Infine, il Copeland Traditional Irish Gin che racchiude 12 tra erbe e spezie attentamente selezionate come aghi di pino e bacche di cubebe. Al palato questo gin si presenta con note di ginepro seguite da arancia caramellata e un sapore lungo e persistente che avvolge la lingua.

 

ISPIRATO A FELLINI

Ispirato all’omonimo film di Federico Fellini, il cocktail “Amarcord” creato dalla nota barlady Roberta Martino. Questi gli ingredienti: 15 ml Hine Cognac VSOP, 15 ml Amaro Formidabile, 30 ml rum Pappagalli Remember Trinidad, 15 ml Dry Curacao Pierre Ferrand, 3 drop Amargo Chuncho, Peel di arancia. Versare gli ingredienti in un mixing glass precedentemente raffreddato e miscelare con cura fino a quando il drink non sarà correttamente diluito. Una volta versato all’interno del bicchiere, cospargere con gli olii essenziali dell’arancio.

Amarcord (in romagnolo “io mi ricordo”) è la rievocazione in chiave nostalgica dei drink di vecchio stile e struttura alcolica con i quali i miei Maestri mi facevano misurare quando ho iniziato questo lavoro. Morbido ed elegante, ma di grande carattere, diventa così un cocktail universale che, come i protagonisti del film di Federico Fellini, va oltre la dimensione temporale “per diventare – come scrisse Mario Del Vecchio – immortale come la poesia”.


Lascia un commento