Ultimo aggiornamento : 22 Ott 2021, 15:59

GRADE: già acquistata la nuova Pet

22 Dic 2017, 8:54 | Attualità News | Scritto da : Alice Ravazzini

GRADE: già acquistata la nuova Pet

L’annuncio all’annuale cena di Natale con oltre 1.350 persone

Dalla campagna “Fashion for Charity” un assegno di 50.000 euro

Un’ovazione da 1.350 persone si è levata dall’Ente Fiera di Reggio Emilia quando, durante il decimo anniversario della tradizionale cena di Natale della Fondazione “Grade Onlus”, una notizia ha emozionato gli animi: grazie al progetto Pet Puzzle, in un solo anno (anziché in tre anni) Grade ha potuto acquistare la nuova Pet.

Lanciato a dicembre 2016, Pet Puzzle è il grande puzzle da 20.000 pezzi per raccogliere 2 milioni di euro per l’acquisto di una nuova Pet da donare all’Ausl di Reggio Emilia. Ma, in soli 12 mesi, 1.000 donatori, 13.000 pezzi del puzzle donati, 1.300.000 euro raccolti, a cui si è aggiunto un finanziamento Credem da 700.000 euro, hanno reso possibile questo straordinario traguardo con grande anticipo rispetto alle previsioni.

“La Pet è una metodica di diagnostica per immagini – spiega Francesco Merli, direttore della Struttura Complessa di Ematologia del Santa Maria Nuova – che consente di individuare precocemente i tumori e di valutarne la dimensione e la localizzazione. Quella acquistata è particolarmente innovativa e sarà il primo modello di questo tipo presente in Italia. Siamo convinti che nel 2018 la nuova Pet sarà già installata e funzionante”.

Alessandro Montanini, amministratore delegato di Diffusione Tessile, accompagnato da Sara Cantarelli, dipendente dell’azienda ed ex paziente, ha poi consegnato un importante assegno da 50.000 euro a Grade, fondi raccolti durante la campagna “Fashion for Charity”.

“Ringrazio il Grade – spiega Montanini – che riesce a coinvolgere centinaia di persone in un enorme movimento di solidarietà di cui ci sentiamo onorati di fare parte: è il segno che qui a Reggio la solidarietà è un aspetto molto sentito. Ringrazio in particolare gli azionisti di Diffusione Tessile che ci danno la possibilità di contribuire in queste occasioni così importanti. “Grazie al Grade e al reparto di ematologia non solo per questa serata ma anche per il sostegno a medici e ricercatori che ci assistono nei percorsi di cura in modo straordinario”, aggiunge Cantarelli.

“Un risultato davvero inaspettato – conferma Roberto Abati, direttore generale del Grade – che è andato oltre le nostre più rosee aspettative. Ancora una volta, la comunità reggiana ha dimostrato di essere presente, appassionata e profondamente solidale verso la propria sanità. Avere la fiducia e l’affetto delle persone ci indica che questa è la strada giusta, che dobbiamo andare avanti con fiducia”.

 

Il progetto Pet Puzzle non si ferma qui: la raccolta fondi infatti continua per gli ultimi 700.000 euro, ovvero per coprire il finanziamento concesso da CREDEM. A questo proposito, sono già previsti due importanti contributi di Fondazione Manodori e Unindustria di Reggio Emilia, che serviranno a coprire parte del debito contratto.

Per informazioni e donazioni: www.grade.it/donazioni/pet-puzzle/.


Lascia un commento