Aggiornato : 20 Giu 2018 13:00

Facciamo festa alla REPUBBLICA

1 Giu 2018 | Spettacoli | Scritto da : RWS

Facciamo festa alla REPUBBLICA

Tante iniziative in provincia in occasione del 2 GIUGNO

 

 

Nonostante il poco edificante spettacolo che sta andando in scena a Roma in questi giorni, sabato 2 giugno gli italiani festeggiano la Repubblica. Tante le iniziative a Reggio, non tanto in città, quanto in provincia. Ecco le iniziative principali.

 

BAGNOLO IN PIANO

Grande festa a Bagnolo per l’inaugurazione della centralissima piazza Garibaldi. A fare festa insieme al sindaco Paola Casali e ai cittadini bagnolesi ci sarà la presidente del Museo Cervi Albertina Soliani.

 

BIBBIANO

A Bibbiano torna la Festa della Legalità e Solidarietà che propone incontri, stand legali e solidali, banchi di qualità, prodotti tipici, animazione per bambini e sport. Ospite d’onore sarà Francesco Messori, capitano della nazionale di calcio amputati.

CAVRIAGO

Sarà Graziano Delrio a conferire la cittadinanza onoraria ai minorenni stranieri nati in Italia e residenti a Cavriago e a consegnare la Costituzione ai neo maggiorenni. L’ex ministro parteciperà alla cerimonia organizzata in occasione del 72° anniversario della Repubblica Italiana, dalle 10.30, in Sala Civica Arduini (piazza Don Dossetti 1) insieme al sindaco Paolo Burani.

GATTATICO

Sabato 2 giugno alle ore 17 il Museo Cervi propone lo spettacolo “Le Voci della Repubblica” con letture di brani con le parole di Tina Anselmi, Enrico Berlinguer, Carlo Azeglio Ciampi, Luigi Einaudi, Nilde Iotti, Sergio Mattarella, Lidia Menapace, Sandro Pertini, Liliana Segre e Palmiro Togliatti.

 

QUATTRO CASTELLA

Sarà un 2 giugno all’insegna della musica, dei giovani e dell’Europa quello proposto a Quattro Castella dove è in programma la seconda edizione del Festival europeo delle Orchestre giovanili con musicisti provenienti da Germania, Croazia e Ungheria. Il giorno prima, venerdì 1 giugno, alle ore 11 sarà Pierluigi Castagnetti a consegnare la Costituzione nelle mani degli studenti castellesi.


Lascia un commento