Ultimo aggiornamento : 17 Set 2020, 12:18

Arte e Giochi per una buona causa

12 Nov 2019, 14:05 | Attualità News | Scritto da : Reporter

Arte e Giochi per una buona causa

Sabato 16 novembre la raccolta solidale per i piccoli pazienti del “Sant’Orsola”

Per il quinto anno consecutivo, sabato 16 novembre alla Galleria d’Arte 2000 & Novecento di via Sessi 1/F, si terrà la raccolta di giochi per Ageop Ricerca (www.ageop.org), che dal 1982 si prende cura dei bambini e ragazzi ammalati di tumore, in terapia presso il Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico Sant’Orsola – Malpighi di Bologna.

Ageop Ricerca dedica ogni giorno a migliorare le loro condizioni di vita, accogliendoli e assistendoli durante il periodo terapeutico, e finanzia la Ricerca Scientifica nella lotta al cancro infantile.

L’anno scorso sono stati raccolti oltre 1600 giocattoli, insieme a piccoli giochi, articoli di cancelleria, libri e dolciumi. Numeri che confortano, trasmettono calore e spingono a fare sempre meglio. Come da consuetudine, le promotrici hanno consegnato personalmente tutto il ricavato direttamente ad Ageop Ricerca la settimana successiva all’evento.

Promossa da Francesca Codeluppi, Lara Ferrari, Erika Rossi, Gianfranco Rossi e Chiara Serri, l’iniziativa si terrà sabato 16 novembre, dalle ore 9 alle 19, negli spazi della Galleria.

Quest’anno la Galleria dedicherà uno sguardo speciale agli adolescenti.

Lo scopo dell’evento è raccogliere giochi, accessori, strumenti multimediali e musicali da distribuire ai pazienti più grandi dell’Oncologia Pediatrica.

“È molto bello – racconta Francesca Testoni, responsabile dell’associazione – che la Galleria torni a dedicare il suo affetto ad Ageop e abbia pensato quest’anno di sostenere gli adolescenti. I nostri ragazzi sono pazienti particolarmente fragili perché si trovano ad affrontare una malattia deflagrante come il cancro in un periodo di crescita molto delicato. È necessario dedicarsi a loro con un approccio specifico e la Galleria ci aiuterà a trovare strumenti altrettanto specifici, adatti alla loro età che potranno diventare mezzi di espressione e condivisione”.

Si auspica la raccolta di giochi esclusivamente nuovi (indispensabili a tutelare le fragili condizioni cliniche dei giovani pazienti), con particolare attenzione ai ragazzi dai 12 ai 18 anni che spesso trascorrono in reparto lunghi periodi di degenza.

Giochi per PS4, cuffie, tablet, trucchi e accessori sono il genere di prodotti che i ragazzi ricevono con piacere e che possono alleggerire il tempo che trascorre durante le terapie, riportando nella loro vita momenti piacevoli e spazi in cui sentirsi sé stessi.

I giochi verranno donati ai giovani pazienti nel corso delle prossime festività natalizie. Andranno inoltre a riempire l’Armadio dei Desideri in cui ogni bambino e ragazzo, al termine di visite o esami invasivi, potrà scegliere il suo premio di coraggio.

Per coprire il fabbisogno annuale Ageop Ricerca necessita di circa 2.500 giocattoli. “Auspichiamo – dichiarano gli organizzatori – di raggiungere e perché no, di superare, gli ottimi risultati dello scorso anno grazie all’aiuto di molti che, con entusiasmo e generosità, in passato hanno aderito all’iniziativa”.

Per informazioni: www.ageop.org o www.duemilanovecento.it


Lascia un commento