Ultimo aggiornamento : 19 Set 2022, 12:15

Anche le banche vanno a canestro!

30 Set 2017, 16:30 | Attualità News Sport | Scritto da : Reporter

Anche le banche vanno a canestro!

Presentata una partnership con Pallacanestro Reggiana e Scuola Basket Reggio Emilia

La splendida cornice di Ruote Da Sogno ha accompagnato la presentazione dell’accordo di partnership tra Pallacanestro Reggiana ed Emil Banca, la quale oltre alla sponsorizzazione della prima squadra ha deciso di aumentare il proprio impegno nei confronti delle attività della Pallacanestro Reggiana dedicate ai giovani e sarà il Main Sponsor della Scuola Basket Reggio Emilia, il centro di minibasket collegato alla società biancorossa.

Alla presenza del Direttore Generale di Emil Banca Daniele Ravaglia, della Vice Presidente Paola Pizzetti, l’Amministratore Delegato della Pallacanestro Reggiana Alessandro Dalla Salda ha spiegato gli aspetti tecnici di questa partnership: “L’accordo, di durata annuale, prevede che Emil Banca si confermi co-sponsor della prima squadra ma la grande novità è che diventa main sponsor della Scuola Basket. Questa partnership, nata nel 2007 e consolidatasi nel tempo, è molto importante perché avere il supporto di una realtà prestigiosa come Emil Banca ci permette di continuare ad investire risorse ed energie nell’attività legata ai giovani, quindi di programmare l’attività dei prossimi anni. Siamo felici che questo sodalizio si stia dimostrando solido e speriamo che possa proseguire ancora a lungo”.

La parola è poi passata a Leo Ergelini: “Ho 76 anni e da 65 sono nel mondo del basket. Ho fatto di tutto, da giocatore a dirigente ma devo dire che lavorare con i giovani e vedere l’entusiasmo e la gioia di scendere in campo dei bambini mi regala ogni giorno emozioni uniche e mi riempie di orgoglio. Tutto questo è frutto non solo del nostro lavoro ma anche del supporto di aziende come Emil Banca che col suo prezioso contributo ci da modo di svolgere al meglio la nostra opera educativa ed aiuta questo sport a diventare sempre più popolare”.


Lascia un commento