Ultimo aggiornamento : 14 Lug 2021, 9:00

ALTRETERRE ad alta quota

14 Lug 2021, 9:00 | Attualità News Spettacoli | Scritto da : Reporter

ALTRETERRE ad alta quota

Scoprire l’Appennino nel segno dell’ARTE

 

Scoprire l’Appennino reggiano attraverso l’arte contemporanea. Si tiene dal 17 luglio al 15 agosto 2021, nei comuni di Ventasso, Castelnovo ne’ Monti e Baiso, la prima edizione di “AltreterRE”, rassegna promossa da KAMart in residence APS.

Curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei, la manifestazione si propone di valorizzare luoghi meno noti della montagna reggiana, sostenendo gli artisti e portando l’arte contemporanea fuori dai circuiti tradizionali.

Sei gli artisti coinvolti – Pietro Iori, Penelope Chiara Cocchi, Alessandra Calò, Angela Viola, Francesca Catellani, Monika Grycko – ospitati rispettivamente presso il Museo del Sughero di Cervarezza, l’Osservatorio astronomico di Cervarezza e il Borgo di Cereggio nel Comune di Ventasso, la Corte Campanini e il Rifugio della Pietra nel Comune di Castelnovo ne’ Monti ed il Museo diffuso “Vasco Montecchi” nel Comune di Baiso. Il progetto di Alessandra Calò è stato realizzato nel corso della “Residenza d’artista KAMart residence #3”, tenutasi in giugno presso la sede dell’associazione KAMart in residence a Cereggio.

Presso il Fortino della Sparavalle, nel Comune di Ventasso, è prevista inoltre una performance di Stefania Pedretti a cura di Nila Shabnam Bonetti.

Come evento collaterale ad “AltreterRE”, si terrà la seconda edizione di “Messaggio ai posteri. Arte come attivismo”, a cura di Nila Shabnam Bonetti. Lungo il sentiero del Faro, che conduce alla “Big Bench” di Ligonchio, sarà installata una nuova opera d’arte di Signora K e James Kalinda, accanto a quelle realizzate nel 2020 da Ermanio Beretti, Debora Costi, Roberto Giorgini, Simona Sentieri, Corrado Tamburini e Angela Viola, che per l’occasione saranno restaurate e integrate con nuovi interventi da parte degli artisti.

In occasione delle giornate inaugurali, il 17 e il 18 luglio 2021, i curatori di “AltreterRE” e di “Messaggio ai posteri. Arte come attivismo” presenteranno le opere e gli artisti.

Nel corso della manifestazione, dal 24 luglio al 15 agosto 2021, saranno proposti gli eventi collaterali di “Percorsi Entropici”, a cura di Alessia Borgato, laboratori e attività aperte al pubblico che si inseriranno nei luoghi dell’Appennino: lo spazio aperto e immerso nella natura diventa scenario per un bagno di suoni, praticare yoga o partecipare ad un’esperienza sensoriale. 


Lascia un commento