Ultimo aggiornamento : 14 Lug 2021, 9:00

7 Luglio: su Reggio si scatena il finimondo

25 Lug 2014, 12:26 | Attualità News | Scritto da : webrep

7 Luglio: su Reggio si scatena il finimondo

L’ondata di maltempo che lunedì 7 luglio, si è abbattuta su gran parte del centro e del nord Italia non ha risparmiato l’Emilia Romagna. Tra le zone più colpite c’è sicuramente la nostra provincia, con un forte acquazzone e una violenta grandinata che hanno creato molti disagi sia in città che nei comuni circostanti.
ORE 15: CALMA PIATTA
Il nubifragio è stato preceduto da un inizio di pomeriggio caldo e afoso come non mai nell’ultimo periodo. Una specie di “calma prima della tempesta”, uno stato climatico che aveva preoccupato anche gli esperti, dal momento che Arpa si era precipitata a diffondere un comunicazione di
allerta meteo. Da ovest il cielo si è presto colorato di nero. E il peggio doveva ancora arrivare.
ORE 16: ARRIVA LA BUFERA
Il nubifragio ha investito Reggio a partire dalle ore 16 in punto con tuoni e scariche elettriche, che hanno preceduto le intense precipitazioni, riducendo la visibilità a zero, allagando strade e interi quartieri e provocando la caduta di rami e alberi. Chicchi grandi come palline da golf caduti con forte intensità, hanno ricoperto interi quartieri cittadini provocando allagamenti e danni alle abitazioni.
ORE 17: LA CONTA DEI DANNI
E’ un vero e proprio miracolo se alla fine della tempesta non ci sono stati feriti. Molti invece i disagi, sia per la viabilità andata in tilt a causa dell’allagamento dei sottopassi e dei parcheggi, che per le attività produttive situate al piano terra degli edifi ci. Soltanto mercoledì 9 luglio la situazione seppur lentamente ha fatto ritorno alla normalità.

IMG_1986